ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arabia Saudita: è morto re Abdallah, il fratellastro gli succede al trono

Lettura in corso:

Arabia Saudita: è morto re Abdallah, il fratellastro gli succede al trono

Dimensioni di testo Aa Aa

Il monarca dell’Arabia Saudita, re Fahd, è morto dopo anni di malattia. A annunciarlo stamani la famiglia reale.

A succedergli al trono il fratellastro, Abdhallah. Una transizione indolore, visto che il principe ereditario guidava il paese dal 1995. Il monarca si trovava in ospedale da maggio, ufficialmente per una polmonite acuta. Da tempo soffriva di problenmi di salute. Nel 1995 fu colpito da un ictus e ancora una brutta forma di diabete gli creava gravi scompensi. Quinto re dell’Arabia Saudita, salì al trono nel 1982, durante il suo regno ha salvaguardato la tradizione gettando un occhio al mondo occidentale. Moderato tra i leader arabi, coltivò buone relazioni con i paesi mediorientali, facendosi portavoce di posizioni d’avanguardia. Nei primi anni Ottanta si dichiarò favorevole a riconoscere lo stato d’Israle, chiedendo in cambio la creazione dello stato di Palestina. Alleato degli Stati Uniti, il regno di Fahd ha intrattenuto buoni rapporti anche con i paesi dell’Occidente. Il suo cursus honorum da re inizia negli anni Quaranta, all’ombra del fratello Faisal, all’epoca ministro degli Esteri, al fianco del quale, incoronato monarca nel 1964, imparò apprenderà l’arte della gestione del regno. Gestione caratterizzata negli affari interni da un estremo rigore, imposto dal Wahabismo, moviemento che predica il ritorno alla purezza delle origini dell’Islam. Negli ultimi tempi si sono avute comunque delle aperture, gestite con estrema prudenza dal princice Abdallah. Aperture che non sono bastate tuttavia a arginare il crescente malcontento sfociato negli ultimi anni nel terrorismo di stampo fondamentalista. E la lotta al terrorismo si annuncia la grande sfida con cui dovrà misurarsi il nuovo monarca.