ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sollievo a Londra dopo l'arresto dei super-ricercati

Lettura in corso:

Sollievo a Londra dopo l'arresto dei super-ricercati

Dimensioni di testo Aa Aa

Sollievo, soddisfazione per il successo degli investigatori e un po’ più d’ottimismo per il futuro. Sono i sentimenti che prevalgono tra i londinesi all’indomani dell’arresto di tutti i presunti autori degli attentati del ventuno luglio. Tra il pomeriggio di venerdì e la mattina di sabato, i giornali sono andati a ruba.“E’ ovvio che siamo contenti – dice un londinese -, perché… Sai di dover prendere la metropolitana e non pensi al rischio. Ma quando sei là dentro, senti il pericolo. E allora, sei contento anche se non sarà certo tutto finito, ce n’eè ancora tanta di gente così”.La clamorosa operazione della polizia, ripresa anche dalle telecamere, ha avuto il suo culmine venerdì nell’edificio Peabody trust nei Dalgarno Gardens, in quartiere nell’ovest di Londra. Qui sono stati presi Ibrahim Muktar Said e Ramzi Mohammed. Un terzo ricercato era stato arrestato mercoledì a Birmingham.