ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestati tra Londra e Roma i quattro presunti attentatori del 21 luglio

Lettura in corso:

Arrestati tra Londra e Roma i quattro presunti attentatori del 21 luglio

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutti in manette i quattro presunti responsabili degli attentati del 21 luglio a Londra. L’ultimo arresto a Roma, confermato dal ministro dell’Interno italiano Giusepe Pisanu. Si tratta di Osman Hussain, un somalo naturalizzato britannico.

Ultimo atto di una giornata cruciale per le indagini londinesi. Poco prima delle 14 l’antiterrorismo britannico ha lanciato un movimentato blitz, durante il quale sono stati uditi colpi d’arma da fuoco ed esplosioni, a Ladbroke Grove, vicino a Portobello Road, nel quartiere di Notting Hill. L’incursione ha portato all’arresto di due dei quattro presunti attentatori. Un terzo era stato catturato mercoledí a Birmingham. La polizia ha utilizzato un elicottero e tiratori scelti per accertarsi che l’incursione andasse a buon fine. Scotland Yard ha confermato di aver arrestato cinque persone in totale nella capitale. Quasi contemporaneamente al’operazione di Notting Hill, dall’altra parte di Londra, a Liverpool Street, sono state arrestate due donne: la stazione della metropolitana è stata evacuata. Alcune fonti, non confermate, riferiscono di una borsa lasciata incustodita. Una delle due donne stava per salire sul treno diretto all’aeroporto di Stansted, a nord di Londra.