ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Londra, altri arresti nella notte. Interrogato l'attentatore preso ieri

Lettura in corso:

Londra, altri arresti nella notte. Interrogato l'attentatore preso ieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Due settimane per metterlo sotto torchio. Nel commissariato di Paddington Green è cominciato l’interrogatorio di Yasin Hassan Omar. E’ dal mancato attentatore arrestato ieri a Birmingham che la polizia spera di ottenere informazioni per catturare gli altri tre complici. Ieri è stata diffusa la foto di uno di loro. L’uomo che avrebbe dovuto fare la strage a Sheperd’s Bush. E intanto prosegue l’ondata di arresti cominciata ieri. Stamattina nel sud di Londra, sono stati fermati 9 uomini, anche se la polizia esclude che tra loro ci possano essere i tre responsabili dei falliti attacchi. L’allarme attentati resta altissimo. I giornali di oggi rivelano che i 16 ordigni ritrovati in un’auto abbandonata dai kamikaze del 7 luglio sarebbero dello stesso tipo rispetto a quelli che dovevano provocare i falliti attentati. La polizia non ha voluto commentare questa rivelazione.E per la prima volta si vedono le immagini della metropolitana dilaniata da una delle 4 esplosioni che il 7 luglio causarono la morte di 52 persone. In nottata, a Londra, sono state poi arrestate tre donne, accusate di favoreggiamento. Avrebbero dato rifugio nel loro appartamento a uno dei presunti attentatori. In totale, ha precisato ieri sera Scotland Yard, sono 10 le persone detenute in relazione alle indagini sul 21 luglio.