ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna, ritrovati altri 16 ordigni. Interrogato un attentatore

Lettura in corso:

Gran Bretagna, ritrovati altri 16 ordigni. Interrogato un attentatore

Dimensioni di testo Aa Aa

La polizia britannica ha cominciato a interrogare uno dei presunti attentatori mancati di Londra, ma l’allarme non è finito. I giornali di oggi rivelano che 16 ordigni sono stati ritrovati a Luton, a 50 chilometri dalla capitale, e il timore è che fossero pronti all’uso.

Ci si chiede se oltre a quella individuata a Curtis Road vi siano anche altre cellule pronte ad agire. Una domanda a cui Scotland Yard non replica, limitandosi a confermare l’arresto di un aspirante kamikaze, come fa Peter Clarke, responsabile antiterrorismo. “Posso confermare che uno degli uomini arrestati è Yassin Hassan Omar” Esiste una foto che mostra il sospettato per il fallito attentato a Sheperd Bush. Il capo dell’antiterrorismo ha invitato chiunque sappia chi sia o dove si trovi la persona ritratta a chiamare la polizia ma ha anche raccomandato di non avvicinarlo. Sono due, in totale, i kamikaze mancati di cui non si conosce il nome.