ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE e USA minacciano di boicottare l'ASEAN e Myanmar rinuncia alla presidenza

Lettura in corso:

UE e USA minacciano di boicottare l'ASEAN e Myanmar rinuncia alla presidenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo di Myanmar, l’ex Birmania, ha rinunciato a gestire la presidenza di turno dell’associazione del sudest asiatico, l’anno prossimo. La decisione presa durante la riunione nella capitale del Laos è stata salutata con favore dall’alto rappresentante per la politica estera europea Javier Solana. L’Unione europea esercita pressioni sulla giunta militare al potere nell’ex birmania perché accelleri il processo di riforme e la democratizzazione del paese.

Bruxelles reclama la liberazione del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi in carcere dal 2003. La giunta militare, arrivata al governo nel 2003, non ha voluto cedere il potere quando la leader birmana vinse le elezioni due anni dopo. L’anno scorso i militari hanno convocato un’assemblea costituente ma non hanno lasciato partecipare la dissidente. Alla fine della settimana Solana arriverà in Laos, ma le relazioni tra Myanmar e l’Unione Europea difficilmente potranno migliorare, in questo clima di repressione.