ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ingresso nell'UE a rischio per la Bulgaria senza governo

Lettura in corso:

Ingresso nell'UE a rischio per la Bulgaria senza governo

Dimensioni di testo Aa Aa

La Bulgaria non è riuscita ieri a darsi un governo. Contro l’ingresso nell’esecutivo della minoranza turca il partito nazionalista Ataka ha organizzato una virulenta manifestazione

Ma a impedire all’alleanza tra socialisti e turchi di guidare il paese è soprattutto una questione di numeri: le due formazioni raccolgono solo 116 parlamentari, 5 in meno della maggioranza necessaria. Vista la situazione di stallo il voto di fiducia previsto per ieri ha dovuto essere rimandato. Il Movimento Nazionale dell’ex re Simeone II, di centrodestra, ha rifiutato di venire in soccorso del premier designato Serguei Stanishev non avendo trovato un accordo sulle poltrone ministeriali. Stanishev ha avvisato del rischio di un ritardo nell’ingresso nell’Unione Europea se il suo esecutivo non otterrà la fiducia. Per uscire dal vicolo cieco occorrerebbe una coalizione alternativa o nuove elezioni, dopo quelle di appena un mese fa. Un eventuale ricorso alle urne farebbe quasi certamente slittare l’adozione delle riforme che Bruxelles esige per l’adesione. La Bulgaria rischierebbe così di entrare nell’Unione nel 2008 anziché nel 2007.