ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Accordi commerciali sí, ma nessun riconoscimento di Cipro

Lettura in corso:

Accordi commerciali sí, ma nessun riconoscimento di Cipro

Dimensioni di testo Aa Aa

La presidenza britannica e il premier turco Recep Tayyip Erdogan sono sulla stessa lunghezza d’onda. La Turchia ha annunciato che questa settimana firmerà il protocollo che estende l’unione doganale anche ai dieci nuovi membri, tra cui Cipro. Ma il primo ministro britannico Blair ha precisato: “Vorrei ribadire in modo molto chiaro che la firma del protocollo di Ankara non implica il riconoscimento di Cipro” Le parole del fedele alleato britannico sono musica per il premier turco Erdogan.

“Riguardo alla questione di Cipro, ci atteniamo a quanto abbiamo detto al vertice europeo del 17 dicembre. La nostra posizione non è cambiata”- ha dichiarato. La firma del protocollo doganale era l’ultima condizione posta per l’avvio dei negoziati di adesione ad ottobre. Ma resta la questione cipriota. La comunità internazionale riconosce solo il governo greco dell’isola, che ha aderito all’Unione europea l’anno scorso. Ma la Turchia riconosce solo la parte nord, turca. Il presidente greco cipriota Tassos Papadolus ha dichiarato che sarebbe impensabile che la Turchia firmi il protocollo sull’unione doganale, senza riconoscere Cipro.