ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olanda, oggi la condanna dell'assassino di Van Gogh

Lettura in corso:

Olanda, oggi la condanna dell'assassino di Van Gogh

Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà pronunciata oggi ad Amsterdam la sentenza contro l’assassino reo-confesso di Theo Van Gogh, il regista olandese fortemente critico nei confronti dell’Islam ucciso nel 2004.

Tutti, compreso l’avvocato della difesa, si attendono una condanna all’ergastolo. Il ventisettenne Mohammed Bouyeri, olandese ma con origini marocchine, il dodici luglio scorso ha reso confessione piena, dichiarando non solo di aver ucciso in nome dell’Islam ma di essere anche pronto a rifarlo. Il 2 novembre dello scorso anno Bouyeri sparò otto volte contro Theo Van Gogh, lo pugnalò al petto e lo sgozzò. Lasciò due coltelli trafitti nel corpo, uno dei quali per appuntare una lunga lettera di rivendicazione e di minacce. Rimane l’incertezza sulla presenza e il ruolo di eventuali complici. La procura sospetta di una cellula terroristica islamica con possibili legami internazionali. Lontano discendente del pittore Vincent, Theo Van Gogh aveva girato il film “Submission”, una denuncia sulla condizione della donna nell’Islam. L’autrice della sceneggiatura, la deputata olandese di origini somale Ayaan Hirsi Ali, vive sotto protezione dal momento dell’omicidio.