ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sharm el Sheikh, le vittime italiane salgono a 2. Quattro i dispersi

Lettura in corso:

Sharm el Sheikh, le vittime italiane salgono a 2. Quattro i dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

Il bilancio dei morti a Sharm el Sheikh registra nuovi, tragici aggiornamenti. E’ stata identificata la salma della seconda vittima italiana: è Daniela Maiorana, 32 anni, moglie di Sebastiano Conti, anche lui morto nell’attacco. Il numero dei dispersi italiani è salito a 4: oltre a Giovanni Conti, fratello di Sebastiano e alla fidanzata Rita Privitera, si sono aggiunte le sorelle Daniela e Paola Bastianutti, 25 e 23 anni, di Casarano.Emergono nuovi elementi nella ricostruzione di quanto accaduto venerdì notte: al Ghazala Gardens di Naama Bay l’esplosione è stata provocata da un’autobomba che conteneva 250 chili di esplosivo. Il kamikaze è riuscito a guidare l’auto fin dentro la reception. L’autobomba del suk di Sharm el Sheikh è probabilmente scoppiata in anticipo: forse il kamikaze che la conduceva era diretto a Naama bay. La terza esplosione, in un parcheggio di taxi, non è stata provocata da un kamikaze, ma da un ordigno abbandonato.Le indagini delle autorità egiziane hanno portato all’arresto di un centinaio di persone. La pista privilegiata dagli investigatori è quella di forti legami tra gli attentatori di Sharm el Sheikh e quelli di Taba, la località egiziana ai confini con Israele dove gli attentati dell’ottobre scorso uccisero trentaquattro persone. Proprio ieri è cominciato, a Ismailiya, il processo per i fatti di Taba.