ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pesca: al via le trattative tra Unione Europea e Marocco

Lettura in corso:

Pesca: al via le trattative tra Unione Europea e Marocco

Dimensioni di testo Aa Aa

Riprende il dialogo tra Unione Europea e Marocco dopo sei anni di silenzio. L’accordo sulla pesca è scaduto nel ’99, da allora le trattative si erano di fatto interrotte. Ora la commissione spera di raggiungere un nuovo compromesso che consentirà agli europei di pescare in acque marocchine. In cambio il governo di Rabat spera di attirare investimenti stranieri sulle proprie coste.Aziende polacche, irlandesi e dei paesi baltici potrebbero stabilirsi in Marocco sviluppando l’industria della trasformazione, come spiega il ministro delle finanze Fathallah Oualalou, ai microfoni di EuroNews: “Siamo sempre pronti a discussioni su un partenariato per i prodotti del mare, in particolare sul piano industriale”.

I primi a godere di un nuovo accordo, che potrebbe entrare in vigore l’anno prossimo, potrebbero essere i pescatori spagnoli e portoghesi. Nel ’99 circa cinquecento imbarcazioni attingevano ai ricchi fondali marocchini. Ogni anno scaricavano dalle loro reti circa 200 000 tonnellate di pesce. Per concludere l’intesa, il governo marocchino potrebbe chiedere risarcimenti finanziari.