ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Arrestato in Georgia l'uomo che lanciò una granata contro Bush

Lettura in corso:

Arrestato in Georgia l'uomo che lanciò una granata contro Bush

Dimensioni di testo Aa Aa

Le squadre speciali della polizia georgiana hanno arrestato l’uomo sospettato di essere l’attentatore che lanciò una granata in direzione del presidente statunitense Bush, nel corso della sua visita a Tblisi lo scorso anno.

L’operazione per la cattura è stata piuttosto movimentata: vi è stato uno scontro a fuoco, un agente dei corpi speciali è rimasto ucciso, e lo stesso ricercato sarebbe inizialmente riuscito a scappare. Secondo i vicini, l’uomo sarebbe un disoccupato che vive con la madre, mantenendo pochi contatti col mondo esterno. Lunedi scorso il governo georgiano aveva lanciato una caccia all’uomo in tutto il paese, mettendo una taglia di 75.000 euro e diffondendo la foto del ricercato. Il 10 maggio scorso un uomo lanciò una granata – che però non esplose – verso il luogo in cui si trovavano Bush e il presidente georgiano Mikhail Saakasvili, in mezzo a una folla di migliaia di persone.