ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

4 bombe a Londra. Nessun morto ma la capitale ripiomba nel terrore dopo il 7/7.

Lettura in corso:

4 bombe a Londra. Nessun morto ma la capitale ripiomba nel terrore dopo il 7/7.

Dimensioni di testo Aa Aa

Londra vittima del terrore per la seconda volta in due settiame. Attorno alle 12.30 ora locale – le 13.30 in Italia – quattro esplosioni simultanee seppure di lieve intensità – secondo quanto confermato da Scottland Yard – si sono verificate nel centro della capitale britannica. La polizia – che ha già compiuto due arresti – invita alla calma, non parla di vittime ma solo di un ferito.

Colpisce l’identità di circostanze in rapporto alla strage che il 7 luglio è invece costata la vita a 56 persone e ne ha ferite 700. Tre esplosioni in vagoni della linea metropolitana e una a bordo di un autobus. Immediatamente evacuate le stazioni di Shepherd’s Bush, Warren Strett e Oval. La linea del bus è la numero 26, che passa da Hackney Road, a Est della capitale. Il conducente stesso ha detto di aver udito una detonazione al piano superiore dell’autobus. Scene di panico ma nessuna vittima e solo qualche vetro andato in frantumi. L’intervento delle forze dell’ordine è stato imponente ed immediato. Completamente isolate le zone della metropoli toccate dalle esplosioni. Al momento non si hanno informazioni riguardo l’identità dei sospetti arrestati. A giudicare dagli effetti limitati delle esplosioni si avanzano per ora due ipotesi, tutte da verificare: potrebbe essersi trattato di bombe di basso potenziale oppure di ordigni dei quali abbia funzionato solo il detonatore, senza innescare la carica. Le testimonianze sono frammentarie e contraddittorie: si è parlato di fumo che usciva dai vagoni della metro, di un uomo che sarebbe stato visto depositare una borsa per poi fuggire e ancora di una bomba artigianale fabbricata aggiungendo chiodi all’esplosivo. Unico elemento certo: lo sgomento che regna su Londra.