ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA, Corte suprema a destra con la nomina del giudice mancante

Lettura in corso:

USA, Corte suprema a destra con la nomina del giudice mancante

Dimensioni di testo Aa Aa

Uomo, bianco, conservatore e designato per restare in carica molti anni. E’ il cinquantenne Jonh Roberts il giudice scelto dal presidente George Bush per completare la composizione della Corte suprema dopo il pensionamento della moderata Sandra Day O’Connor.

“Le decisioni della Corte suprema hanno impatto sulla vita di ogni americano – ha detto Bush – Può essere nominato a farne parte solo una persona dalle eccellenti credenziali e di massima integrità. Qualcuno che applichi fedelmente la Costituzione e mantenga la promessa di una giustizia uguali per tutti. Qualcuno come John Roberts”. Giudice della Corte d’appello del Distretto di Columbia dal 2003, Roberts ha lavorato alla Casa Bianca e al Ministero della giustizia ai tempi dei presidenti Reagan e Bush padre. Famosa una sua tesi degli anni novanta secondo la quale negli ospedali che ricevono finanziamenti pubblici i medici non dovrebbero parlare di aborto alle pazienti. I progressisti temono che Roberts contribuirà proprio a modificare la giurisprudenza sull’interruzione volontaria di gravidanza. Designato dal presidente, dovrà ottenere il gradimento del Senato. Il voto si annuncia a ostacoli. Ma le controversie sulla nomina – sostengono molti osservatori politici – saranno gradite alla Casa Biancia perché distoglieranno l’attenzione dallo scandalo Rove, il consigliere di Bush accusato di aver rivelato il nome di un agente segreto. Alla Corte suprema Roberts sarebbe il giudice più giovane.