ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ritardo in vista per l'adesione all'UE della Romania

Lettura in corso:

Ritardo in vista per l'adesione all'UE della Romania

Dimensioni di testo Aa Aa

La Romania rischia di veder rinviato di un anno il proprio ingresso nell’Unione Europea. Le dimissioni del premier Calin Tariceanu, attese per oggi e motivate dalla mancata adozione di importanti leggi, preoccupano il commissario all’allargamento Olli Rehn.

“La priorità della Romania è di prepararsi per l’adesione all’Unione Europea, specie portando a compimento le necessarie riforme del sistema giudiziario e delle norme per la lotta alla corruzione”, ha detto Rehn. Il primo ministro rumeno ha deciso di gettare la spugna dopo che il parlamento, la scorsa settimana, ha approvato una riforma della giustizia ritenuta inadeguata alle richieste di Bruxelles. Le dimissioni aprono la strada a elezioni anticipate. Alle urne Tariceanu spera di rafforzare la sua maggioranza per poter portare a termine senza intoppi le modifiche legislative indispensabili all’adesione. Tutto questo provocherà però ritardi. La Romania potrebbe entrare nell’Unione nel 2008 anziché nel 2007.