ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente, scontri con la polizia alla manifestazione dei coloni israeliani

Lettura in corso:

Medio Oriente, scontri con la polizia alla manifestazione dei coloni israeliani

Dimensioni di testo Aa Aa

Vogliono impedire a tutti i costi il ritiro dalla Striscia di Gaza, i manifestanti che oggi hanno tentato di mettersi in marcia da Kfar Maimon per protestare contro il piano Sharon.

Vietata dalle autorità, la mobilitazione ha finito per registrare dei tafferugli con la polizia, al termine dei quali 20 persone sono state arrestate. I manifestanti, in maggioranza giovani che si richiamano ad un ebraismo ultraradicale, considerano il capo del governo Sharon “un corrotto che per denaro accetta di espellere migliaia di ebrei dalle loro case”. Nonostante le autorità abbiano dichiarato la Striscia di Gaza “zona militare”, chiudendone l’accesso ai non residenti proprio per evitare l’arrivo di ebrei nazionalisti, i manifestanti sono giunti a pochi chilometri dal confine. Secondo molti, tutto ciò rappresenta appena un piccolo anticipo di quello che potrà avvenire a metà del mese di agosto, quando in attuazione del piano di ritiro unilaterale, ottomila coloni verranno evacuati da 21 insediamenti e l’intera Striscia di Gaza consegnata all’Autorità Nazionale Palestinese. In giornata, il ministro della Difesa Shaul Mofaz aveva dato l’ordine alle forze di sicurezza di fare in modo di impedire ai manifestanti di avanzare. Dal canto loro, le associazioni dei coloni invitano i dimostranti a restare sul posto.