ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riforma Onu, iniziata la discussione con la proposta tedesca

Lettura in corso:

Riforma Onu, iniziata la discussione con la proposta tedesca

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ cominciata a New York la discussione sulla riforma delle Nazioni Unite. Sostenuta da Germania, Brasile, Giappone e India questa prima proposta comporta l’allargamento del Consiglio di sicurezza dell’Onu da 15 a 25 membri.

Berlino, Tokyo, Nuova Dehli e Brasilia chiedono ciascuno un seggio permanente oltre a due da destinare all’Africa. Nell’ipotesi non si prevede alcun nuovo membro con diritto di veto. Quasi tutti gli stati ritengono necessaria una riforma dell’Onu, che riflette equilibri di potere – quelli definiti dalla seconda guerra mondiale – che sembrano ormai superati. Sul come c‘è però profondo disaccordo. Alla cordata capitanata da Germania e Brasile si oppone il fronte guidato dall’Italia e formato anche da Argentina, Messico e Pakistan. Sempre dieci i seggi aggiuntivi richiesti, ma nessuno permanente. Sei permanenti e con diritto di veto più cinque a rotazione sono quelli invece previsti da una proposta dell’Unione Africana. Un primo voto potrebbe avere luogo venerdì ma l’accordo è lontano dall’essere raggiunto.