ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Due anni dopo la tragedia del Columbia, la Nasa di nuovo nello spazio


mondo

Due anni dopo la tragedia del Columbia, la Nasa di nuovo nello spazio

L’America ritorna nello spazio. Due anni e mezzo dopo la tragedia del Columbia, la Nasa rimette in orbita una navicella e un equipaggio a stelle e strisce.

Il decollo è previsto per domani sera, intorno alle 21.50 da Cape Canaveral in Florida. Alla Nasa è stata definita la missione più sicura da quando il programma venne lanciato, più di vent’anni fa, con il primo volo del Columbia. “Siamo al punto in cui il livello di rischio è accettabile, dice Wayne Hale, tra i responsabili del programma. Ritardare ulteriormente la partenza non ci tutela da eventuali rischi. Per questo domani si parte.” Al di là dei timori legati alla sicurezza, la missione rischiava di saltare a causa del maltempo, in particolare per l’uragano Dennis, transitato per la Florida. Sei i membri dell’equipaggio del Discovery, guidato dal Eileen Collins, prima donna comandante alla Nasa. L’obiettivo di questa missione, oltre che di portare pezzi di ricambio alla Stazione Spaziale Internazionale, è soprattutto la verifica delle nuove misure di sicurezza. Per questo la partenza di domani sarà la più sorvegliata in assoluto nella storia dello Shuttle, con telecamere e sensori speciali in grado di individuare il minimo difetto. Nel 2003 fu proprio un frammento di uno dei serbatoi a danneggiare irrimediabilmente lo Shuttle, condannando in fase di rientro i sette membri dell’equipaggio.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Conti pubblici, dall'Eurogruppo tempi supplementari all'Italia