ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Conti pubblici, dall'Eurogruppo tempi supplementari all'Italia

Lettura in corso:

Conti pubblici, dall'Eurogruppo tempi supplementari all'Italia

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ ufficiale: l’Italia va ai tempi supplementari per regolare i propri conti. I ministri dell’economia dei paesi che hanno aderito all’euro ieri hanno concesso due anni al governo italiano affinché riporti il deficit nazionale sotto la soglia del 3% del prodotto interno lordo.

Lo scorso anno il deficit era al 3,2% del Pil. Per evitare sanzioni l’Italia e altri paesi avevano ottenuto nel marzo scorso un ammorbidimento della regole. Del resto il caso non è isolato: anche Francia e Germania, che insieme all’Italia rappresentano i tre quarti del Pil della zona euro, sono in difficoltà. Se Parigi secondo gli esperti della Commissione europea ha ancora qualche possibilità di rientrare nei parametri entro la fine di quest’anno, la Germania prevede al massimo di riavvicinarsi ai limiti nel 2007. Sul fronte della crescita i ministri dell’Eurogruppo hanno ulteriormente abbassato le previsioni per il 2005: dall’1,6 all’1,3%.