ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Combattere il finanziamento e controllare le telecomunicazioni. Sono i temi del dibattito anti-terrorismo dell'UE

Lettura in corso:

Combattere il finanziamento e controllare le telecomunicazioni. Sono i temi del dibattito anti-terrorismo dell'UE

Dimensioni di testo Aa Aa

Il piano anti-terrorismo dell’Unione europea esiste già, ora bisogna applicarlo in tutti i suoi aspetti e in tempi rapidi. Da Bruxelles il ministro delle finanze britannico Gordon Brown ha esortato a combattere il finanziamento del terrorismo, con il piano approvato dopo gli attentati di Madrid, l’anno scorso.

“Le nostre ricerche per identificare le transazioni finanziarie da uno stato all’altro- ha dichiarato Brown- ci hanno dato informazioni vitali per scoprire chi sono i potenziali terroristi e cosa stanno facendo” In altra sede, al parlamento europeo il ministro degli esteri britannico Jack Straw ha invece sollecitato l’adozione di una nuova legge per permettere agli inquirenti di verificare e-mail, telefonate e sms. Attualmente i dati possono essere conservati fino a 4 anni in Italia, ma in Germania, ad esempio, le compagnie non hanno alcun obbligo. “Alcuni operatori telefonici e provider internet conservano già alcuni dati, come decisione di politica interna- ha dichiarato Straw- Ci sono dei costi, certo, ma sono costi che pagheremo volentieri per salvare vite umane” Il terrorismo bussa alle porte dell’Italia- ha dichiarato il ministro degli interni Pisanu, a Roma. Il governo italiano pensa a maggiori controlli sulle telecomunicazioni ma anche a dare alle forze dell’ordine piú tempo per interrogare i sospetti terroristi. Pisanu ha invece escluso leggi eccezionali.