ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G8, sporadici scontri a Edimburgo ma niente di simila a Genova

Lettura in corso:

G8, sporadici scontri a Edimburgo ma niente di simila a Genova

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli elicotteri da combattimento americani e la presenza massiccia di polizia nella tranquilla Gleneagles mostrano con quale determinazione le forze di sicurezza in Scozia intendano reagire a eventuali tentativi di sabotaggio del G8.

“Vogliamo turbare il vertice perché non è giusto che otto uomini decidano per sei miliardi di persone”, dice un attivista. I leader di Gran Bretagna, Stati Uniti, Giappone, Canada, Germania, Italia, Francia e Russia da stasera si concentreranno non solo sul cambiamento climatico planetario e sulla lotta alla povertà ma anche su temi di quotidiana attualità per i mercati finanziari, come l’eccessiva volatilità del prezzo del petrolio e del rallentamento della crescita economica mondiale registrato quest’anno rispetto al 2004. A Gleneagles alcuni negozianti barricano i propri esercizi commerciali per timore di devastazioni. Poche migliaia di manifestanti sono stati autorizzati ad avvicinarsi ai luoghi del vertice. Il grosso delle contestazioni avverrà a Edimburgo dove si sono verificati sporadici episodi di violenza. Tuttavia niente che possa far lontanamente pensare agli scontri di Genova nel 2001. Nel capoluogo scozzese è giunto anche Bob Geldof, organizzatore del Live 8 i concerti per l’Africa, l’ultimo dei quali si terrà qui oggi. Le otto potenze industrializzate hanno promesso di rimettere 40 miliardi di dollari di debito estero a 18 nazioni, di cui 14 africane.