ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G8, si profila un accordo sull'aumento degli aiuti all'Africa

Lettura in corso:

G8, si profila un accordo sull'aumento degli aiuti all'Africa

Dimensioni di testo Aa Aa

I “Grandi della terra” sono arrivati alla spicciolata a Gleneagles per il vertice del G 8. Occhi puntati sulla riaccesa rivalità tra Gran Bretagna e Francia, acuita dalla vittoria di Londra per le Olimpiadi 2012. Tony Blair e Jacques Chirac, però, dovrebbero trovarsi d’accordo almeno sull’annullamento del debito per 18 Paesi poveri africani e sudamericani, per un ammontare di 33 miliardi e mezzo di euro. E’ questo, infatti, il tema principale in agenda nel summit scozzese, insieme al surriscaldamento del pianeta. Su quest’ultimo punto, il presidente degli Stati Uniti George Bush ha già ribadito che il suo Governo non ha alcuna intenzione di accettare il protocollo di Kyoto.C‘è ottimismo, invece, sull’accoglimento della proposta dell’Unione Europea di destinare all’Africa lo 0,51 per cento del Pil europeo entro il 2010 e lo 0,7entro il 2015. Un accordo finale in questo senso viene giudicato molto probabile dal cancelliere tedesco Gerhard Schroeder.Il summit comincerà ufficialmente con una cena di gala offerta dalla regina Elisabetta II. Menu rigorosamente scozzese, ma preparato da uno chef che ha studiato in Francia. Il quale ha dovuto però rinunciare al piatto più tipico della zona, l’haggis: interiora cotte nello stomaco di pecora. Pare che Chirac non lo sopporti.