ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Auto: sbarcano le prime vetture cinesi per il mercato europeo

Lettura in corso:

Auto: sbarcano le prime vetture cinesi per il mercato europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

È la prima vettura cinese sul mercato europeo, e viene da dire che i cinesi cominciano in grande: non una utilitaria, ma una quattro per quattro, cinque porte, a prezzi da utilitaria sì, ma consumi da auto di lusso. I primi 200 esemplari di questa nuova bestia da 2.800 di cilindrata sono stati sbarcati ieri al porto di Anversa, per conto di Peter Bijvelds, rivenditore d’auto olandese che ha l’esclusiva delle Landwind prodotte dalla Jiangling, per tutto il mercato europeo. Una Landwind costa 17.000 euro tasse incluse: troppo poco? No, secondo un funzionario cinese, che difende il suo paese dalle continue accuse di dumping: “I prodotti cinesi sono a prezzi di mercato – argomenta – sono i prodotti europei che costano troppo. I produttori europei dovrebbero essere più disponibili a ridurre i loro margini e affrontare un mercato veramente libero, per competere con gli altri. E l’auto cinese ha una buona qualità a un prezzo corretto, e quindi va bene sul mercato”. Ed è appena l’inizio, per le auto cinesi sul mercato europeo: a metà luglio arriveranno le nuove Honda jazz, prodotte in Cina attraverso una joint venture con la Guangzhou Motors: solo per il mercato europeo. Utilitarie, a differenza della Landwind, che oltre al motore diesel da 2.800 di cilindrata ha anche due versioni benzina: 2.000 e 2.400.