ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tony Blair ai comandi dell'Europa, proteste di agricoltori a Calais

Lettura in corso:

Tony Blair ai comandi dell'Europa, proteste di agricoltori a Calais

Dimensioni di testo Aa Aa

Tony Blair inizia il semestre di presidenza dell’Unione europea senza fare troppe promesse ma ribadendo l’impegno per trovare un accordo sulla spinosa questione del bilancio europeo. Ricevendo a Londra la commissione europea al completo, il primo ministro britannico ha annunciato un vertice informale in autunno, per discutere proprio dell’avvenire dell’Europa.

Nell’ultimo vertice la Gran Bretagna ha difeso lo sconto al budget europeo di cui gode da vent’anni, reclamando in cambio una radicale riforma della costosa politica agricola, una richiesta inaccettabile per la Francia. Ed è proprio dall’altro lato del canale della Manica che il piano di Blair rischia di trovare le più forti resistenze. A Calais gli agricoltori francesi hanno organizzato una cosiddetta “operazione sorriso” offrendo i propri prodotti ai turisti inglesi appena sbarcati dai traghetti. “La Francia ha dei buoni prodotti – spiega una delle promotrici dell’iniziativa – e per mantenerli tali abbiamo bisogno della Pac. Tony Blair non deve tenersi tutti i soldi”.