ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tsunami sei mesi dopo: la ricostruzione è appena cominciata.

Lettura in corso:

Tsunami sei mesi dopo: la ricostruzione è appena cominciata.

Dimensioni di testo Aa Aa

Ci vorranno fino a dieci anni per ricostruire quel che è stato distrutto nel giro di pochi minuti. A sei mesi dalla devastazione dello tsunami in Asia, nei paesi più colpiti – Indonesia, Sri Lanka, India e Tailandia – la ricostruzione è appena cominciata.232 mila le persone morte o ancora disperse, quasi due milioni quelle tutt’ora sostentate dal Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite.E se Aceh, in Indonesia, è la provincia che ha sofferto la maggior parte delle perdite, la Tailandia è il paese che conta il maggior numero di vittime e dispersi fra gli stranieri. Markus Müller ha perso sua figlia nello tsunami: “Nostra figlia risulta dispersa da sei mesi ormai. Nulla indica che sia morta. Abbiamo sentito molte persone che dicono di averla vista viva. Ma nessuno è davvero intenzionato ad aiutarci. Le autorità tailandesi non sembrano volerci aiutare e non ho più avuto notizie da parte delle autorità tedesche”.Non perdono la speranza di ritrovare i loro dispersi anche i francesi che hanno partecipato oggi alla cerimonia tenuta a Phuket. Il ministro degli esteri Philippe Douste-Blazy ha annunciato che saranno riprese le ricerche, abbandonate negli scorsi mesi, delle ultime 25 persone che mancano ancora all’appello, tra cui 16 bambini. La Francia conta finora 70 vittime già identificate.