ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Iran procederà con il nucleare: il neo presidente pero' è disposto al dialogo

Lettura in corso:

L'Iran procederà con il nucleare: il neo presidente pero' è disposto al dialogo

Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita alla tomba dell’Ayatollah Khomeini e la conferma che l’Iran andrà avanti con il nucleare. Sono le prime due mosse di Mohamamd Ahmadinejad dopo la vittoria alle presidenziali di venerdi’.

Stamane l’ex sindaco di Teheran ha reso omaggio alla lapide dell’ex capo spirituale del paese, morto nell’89. Nella sua prima conferenza stampa ha toccato proprio l’argomento che piu’ riscalda la comunità internazionale, il programma di arricchimento dell’uranio. Ahmadinejad ha dichiarato che il paese ha bisogno della tecnologia nucleare per scopi civili e che continuerà a svilupparla, pur avendo l’intenzione di proseguire i colloqui con l’unione Europea e con qualunque paese che non mostri pregiudizi verso l’Iran. Ma il profilo di questo nuovo capo di stato ultranazionalista non fa paura solo all’occidente: “Non sono ottimista sul futuro del mio paese dice un elettore Penso che la situazione peggiorerà. Per otto anni abbiamo sperimentato delle riforme, ora dobbiamo metterle da parte. Ritorneremo otto anni indietro, come i primi giorni della rivoluzione”. “Non mi aspetto nulla per me stessa dice un’iraniana Ho un’età in cui non ha piu’ importanza, ma volglio un futuro migliore per i miei figli, voglio verderli all’università, avere dei buoni lavori e una vista stabile, senza corruzione”. Ahmadinejad ha voluto precisare che il suo sarà un governo di “moderazione e pace”, guidato dal principio della coesistenza in politica estera, senza estremismi.