ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Presidenziali in Iran: vince al secondo turno l'ex sindaco di Teheran

Lettura in corso:

Presidenziali in Iran: vince al secondo turno l'ex sindaco di Teheran

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Iran sceglie il passato. A vincere le presidenziali, al secondo turno il candidato ultraconservatore Mahmoud Ahmadinejad. A annunciarlo una fonte del ministero dell’Interno che ha precisato che mancando da scrutinare solo tre milioni di voti, l’esito non cambierà. I discorsi di svecchiamento e apertura all’Occidente del candidato moderato Rafsanjani non hanno potuto niente di fronte alla macchina da guerra elettorale organizzata da vertici militari e religiosi per sostenere la candidatura del sindaco di Teheran.

A votare per Ahmadinejad le province più povere del paese, che sperano in un ritorno al comunismo islamico dei primi anni della rivoluzione, con la statalizzazione dell’economia e un’ampia distribuzione di sussidi. L’affluenza ai seggi si è attestata intorno al 47%, più bassa rispetto a quella del primo turno, stando ai dati forniti dal Consiglio dei guardiani. Che ha peraltro ridimensionato l’accusa di brogli e irregolarità mossa dal centro elettorale del ministero dell’Interno. Dalla guida suprema, l’Ayatollah Khamenei è giunto il divieto ai supporter dell’uno e dell’altro schieramento di festeggiare la vittoria per strada.