ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ondata di caldo: scatta il piano di emergenza in Francia e Belgio

Lettura in corso:

Ondata di caldo: scatta il piano di emergenza in Francia e Belgio

Dimensioni di testo Aa Aa

Sempre più elevato l’allarme caldo in Francia e Belgio. La situazione più grave in territorio francese è a Lione dove è ieri si è passati dal secondo alpenultimo livello di allerta, raggiunto anche nelle province dell’Isere e del Basso Reno.

Il governo ha annunciato lo stanziamenti di 26 milioni di euro per coprire gli straordinari degli infermieri dell’assistenza domiciliare e per assumere dipendenti stagionali nelle case di riposo. In Belgio, dove si registrano 33 gradi all’ombra – tempertaura eccezionale per il paese, l’esecutivo ha dato il via al piano “Ondata di caldo e ozono”. Come nelle vicina Francia l’attenzione è rivolta specialmente alle persone sole, ai bambini e agli sportivi: tutti soggetti a rischio disidratazione. A Parigi è invece l’assenza di vento agguinto alle temperature, di per sé non elevatissime, a creare problemi di inquinamento da ozono. Se per portare acqua alla popolazione intervengono i pompieri, se – come altrove – è la terra ad avere sete non c‘è rimedio. In Portogallo ci si attende un calo del 70% nel raccolto di cereali.