ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Delusione per il viaggio del primo satellite a energia solare

Lettura in corso:

Delusione per il viaggio del primo satellite a energia solare

Dimensioni di testo Aa Aa

Doveva esserci aria di festa dopo il lancio del primo satellite a energia solare e invece è la delusione a segnare i volti degli scienziati russi e americani riuniti a Pasadena, in California.

Del satellite Cosmos 1, lanciato ieri sera da un sottomarino russo dal mare di Barents, si è perso ogni segnale. “Non voglio fare ipotesi su cosa significhi perché non so ancora cosa è successo”, questo il commento di Louis Friedman della società costruttrice. Giunto a 900 chilometri dalla Terra il satellite Cosmos 1 avrebbe dovuto dispiegare le sue vele, lunghe 15 metri, in grado di assorbire l’energia luminosa delle stelle. Il progetto, interamente finanziato da privati, mirava a dimostrare che è possibile muoversi nello spazio senza l’uso di carburante. Una delle ipotesi che potrebbero spiegare il silenzio radio è che il missile russo ha accompagnato Cosmos 1 in un’orbita diversa da quella prestabilita.