ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La vittoria del No al referendum segna la fine del governo Raffarin

Lettura in corso:

La vittoria del No al referendum segna la fine del governo Raffarin

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente Jacques Chirac annuncerà domani le sue decisioni sull’esecutivo. Raffarin si era incontrato questa mattina all’Eliseo con il presidente. Al termine il premier non aveva voluto rilasciare commenti né confermare le proprie dimissioni. Pochi però dubitavano dell’esito della visita. Prima della riunione Raffarin aveva incontrato alcuni ministri del suo gabinetto come il responsabile degli interni Dominique de Villepin, fra i principali candidati a succedergli. I sondaggi di questa mattina vedevano il premier ai minimi storici di gradimento. Nella rosa dei candidati alla successione c‘è soprattutto l’uomo forte dell’UMP, il presidente Nikolas Sarkozy considerato l’unico in grado di frenare l’emorragia di consensi del centrodestra. Lo smacco per l’esecutivo francese, che aveva puntato molto sulla vittoria del Sì, è stato grande. Le dimissioni di Raffarin venivano considerate quasi certe. Lo stesso presidente Chirac, dal canto suo, ieri sera nel suo discorso alla nazione aveva comunicato la sua intenzione di dare subito una risposta ai francesi: “Avete espresso le vostre inquietudini ed io ho intenzione di rispondere dando una nuova spinta all’azione di governo. Nei prossimi giorni vi informerò delle mie decisioni che riguardano l’esecutivo e delle priorità delle sue azioni”. Detto, fatto. Dopo rapide consultazioni il presidente ha deciso di comunicare già domani chi succederà all’esecutivo Raffarin.