ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA, Bush incontra il presidente palestinese e bacchetta Israele

Lettura in corso:

USA, Bush incontra il presidente palestinese e bacchetta Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Il capo della Casa Bianca George Bush ha manifestato il suo sostegno al presidente palestinese Mahmud Abbas, in visita negli Stati Uniti, e ha pronunciato un discorso insolitamente duro nei confronti di Israele. Bush ha richiamato lo stato ebraico a rispettare il piano di pace concordato: “Israele non deve prendere alcuna iniziativa che contravvenga agli impegni presi con la Road Map o che pregiudichi i negoziati sullo status finale di Gaza, della Cisgiordania e di Gerusalemme”.

In particolare, il presidente americano ha chiesto che vengano bloccati i piani di espansione delle colonie e siano rimossi i nuovi avamposti già costruiti. “Il tempo sta diventando il nostro principale nemico – ha detto Abbas – Dovremmo terminare questo conflitto prima che sia troppo tardi. Noi tendiamo la mano agli israeliani di buona volontà”. Durante la visita di Abbas a Washington, la Casa Bianca ha annunciato lo stanziamento di 50 milioni di dollari a favore della popolazione della Striscia di Gaza. Non appena gli israeliani si saranno ritirati, i fondi serviranno per costruire case e infrastrutture. Diversi responsabili palestinesi hanno manifestato soddisfazione per i successi di Abbas. Un ottimismo palpabile anche fra la gente comune a Ramallah: “Spero che questo incontro giovi al popolo palestinese. Se ne ha l’interesse, all’America basta dire soltanto una parola per aiutare chiunque voglia”, dice un uomo in un caffé. Tornando a citare la Road Map, il piano di pace voluto anche da Unione Europea, Onu e Russia, Bush ha riaffermato l’appoggio americano alla creazione di uno stato palestinese indipendente.