ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bucarest vota legge anti-corruzione: dichiarazione patrimoniale per i deputati

Lettura in corso:

Bucarest vota legge anti-corruzione: dichiarazione patrimoniale per i deputati

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento rumeno compie un passo decisivo nella lotta alla corruzione.Bucarest – che ha ratificato il trattato di adesione – si è impegnata a conntrastare la piaga della corruzione in vista dell’entrata nell’Unione Europea, a gennaio 2007.

Solo 9 i voti contrati: 264 deputati hanno approvato un testo che obbliga ministri, parlamentari, magistrati e pubblici funzionari a compilare unadettagliata dichiarazione patrimoniale all’inizio e alla fine del proprio mandato. “Resta sottinteso – ha commentato il primo ministro rumeno Calin Popescu Tariceanu – che la corruzione non sparirà dall’oggi al domani: bisognerà continuare a combatterla. Ma questa legge rappresenta un cambiamento fondametale, senza il quale non sarebbe pensabile alcun progresso” Presentata il 30 marzo ed emendata dal senato il 20 aprile, la legge ha già fornito argomenti per la stampa nazionale che grida allo scandalo: l’ex premier Nastase, il ministro social-democratico Popescu e lo stesso primo ministro Tariceanu posseggono ville, terreni, collezioni d’arte per migliaia di euro.