ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oil for food: ex ministro francese e deputato britannico sotto accusa

Lettura in corso:

Oil for food: ex ministro francese e deputato britannico sotto accusa

Dimensioni di testo Aa Aa

Avanza l’inchiesta americana legata allo scandalo del programma Onu Oil for food, che chiama in causa due esponenti di spicco del panorama politico europeo.L’ex ministro degli interni francese, Charles Pasqua, e il deputato britannico George Galloway, vengono infatti menzionati nel rapporto della commissione del Senato degli Stati Uniti incaricata di indagare sulla vicenda. Entrambi, sono accusati di aver percepito benefici illeciti dal regime di Saddam Hussein. “Trovo scandaloso – ha fatto sapere l’ex ministro francese – che il mio nome venga utilizzato in questo modo. Voglio che sia fatta giustizia e che nessunovenga tralasciato, me compreso”.Pasqua, che dice di non aver mai incontrato Saddam Hussein, è convinto che quella americana sia una campagna contro la Francia da sempre contraria alla guerra in Iraq. E mentre lui resta a Parigi e domanda l’avvio di un’inchiesta nel Senato francese, Galloway parte al contrattacco e va a Washington“Intendo accusare gli Stati Uniti di aver sviato l’attenzione rispetto ai reali problemi dell’Iraq, che sono il furto delle sue ricchezze da parte del governo e delle imprese americane e la morte di oltre 100mila iracheni”, ha commentato il deputato laburista dissidente, in partenza all’aeroporto di Heatrow.Tenace oppositore della guerra in Iraq, Galloway testimonierà domani davanti alla commissione del Senato degli Stati Uniti nel corso di un’audizione che mira a “esaminare come Saddam Hussein abbia utilizzato forniture di petrolio greggio per ricompensare responsabili politici”.