ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ecofin, niente accordo per cancellare gli sgravi a favore di Londra


mondo

Ecofin, niente accordo per cancellare gli sgravi a favore di Londra

I ministri dell’Economia e delle Finanze dei 25 Paesi membri dell’Unione Europea hanno raggiunto un accordo di principio, non vincolante, sulla cooperazione e lo scambio d’informazioni in caso di crisi finanziarie.

Naufragata invece la possibilità di accordo sulla progressiva cancellazione del cosiddetto “cheque” britannico: gli sgravi contributivi verso la Comunità Europea dei quali Londra gode da vent’anni. Il memorandum d’intesa approvato dai ministri e che entrerà in vigore il primo luglio, prevede l’aumento della cooperazione e lo scambio d’informazioni a livello nazionale ed europeo allo scopo di meglio affrontare possibili crisi finanziare. In aprile 2006 verrà simulata una maxi-crisi a livello europeo per mettere alla prova la struttura che deve gestire questi fenomeni. L’inflessibilità del ministro inglese Gordon Brown ha invece deluso le speranze della presidenza lussemburghese. Il “cheque” britannico è una concessione che Margaret Thatcher ottenne nel 1984, grazie alla quale Londra ogni anno si vede restituire circa 4 miliardi di euro dei contributi versati alla Comunità Europea. Un provvedimento all’epoca giustificato dalle spesa per l’agricoltura, ormai inadeguato vista la florida economia britannica.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Visita a sorpresa di Condoleeza Rice in Iraq