ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sharon conferma: il ritiro israeliano da Gaza slitta a metà agosto

Lettura in corso:

Sharon conferma: il ritiro israeliano da Gaza slitta a metà agosto

Dimensioni di testo Aa Aa

Il ritiro israeliano dalla Striscia di Gaza non solo slitterà, ma sarà avviato solo se Hamas non vincerà le politiche palestinesi a luglio. Il rinvio è stato confermato dal premier Sharon in un’intervista televisiva. La data non è stata ancora decisa, ma sarà compresa tra il 15 e il 17 agosto, rispetto al 20 luglio inizialmente previsto.Ma lo smantellamento delle colonie è in pericolo: la vittoria elettorale di Hamas, paventata dal ministro degli esteri Sylvan Shalom, appare infatti probabile, dopo il risultato positivo nelle ultime amministrative.In pericolo anche la Road Map. Il Quartetto, Onu, Stati Uniti, Unione europea, e Russia, da Mosca ha chiesto a Sharon di rispettare gli impegni presi a Sharm El Sheikh. Il segretario generale dell’Onu Kofi Annan ha riaffermato la necessità di proseguire con il ritiro dai Territori, mentre Washington ha condannato la decisione presa ieri di non autorizzare per il momento la liberazione di 400 detenuti perché, secondo il governo israeliano, il presidente palestinese Mahmud Abbas non sta facendo abbastanza contro il terrorismo.Si temono contraccolpi sulla tregua che finora sta reggendo. Gli spunti per un riaccendersi della tensione non mancano. Stamattina sulla Spianata delle Moschee è dovuta intervenire la polizia per impedire l’accesso a un gruppo di fondamentalisti ebraici.