ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sharon ci ripensa: niente liberazione di prigionieri, per il momento

Lettura in corso:

Sharon ci ripensa: niente liberazione di prigionieri, per il momento

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier israeliano Ariel Sharon ha deciso ieri di non autorizzare il previsto rilascio di 400 detenuti palestinesi. Almeno per il momento. Il governo israeliano rimprovera al presidente palestinese Mahmud Abbas di non fare abbastanza contro il terrorismo. La prima liberazione, concordata, secondo gli accordi firmati l’8 febbraio scorso a Sharm El Sheik, era avvenuta il 21 febbraio, ed aveva riguardato 500 prigionieri. Il timore è che ci possano essere contraccolpi sulla tregua di fatto che finora sta reggendo.

Gli spunti per un riaccendersi della tensione non mancano. Questa mattina presto, a Gerusalemme, sulla spianata delle moschee, è dovuta intervenire la polizia per impedire ai militanti del movimento fondamentalista ebraico Revava di investire la collina di Al Haram, luogo sacro per i mussulmani, ma anche per gli ebrei. I mussulmani palestinesi sono subito accorsi. Gli agenti si sono frapposti fra i due gruppi per evitare incidenti.