ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Russia festeggia la vittoria sul nazismo con una parata da grande potenza

Lettura in corso:

La Russia festeggia la vittoria sul nazismo con una parata da grande potenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Con una parata da grande potenza, la Russia ha festeggiato i 60 anni della vittoria nella II guerra mondiale e della sconfitta del nazismo. Presenti più di 50 tra capi di Stato e di Governo di tutto il mondo, compresi quelli delle nazioni sconfitte.Nel suo discorso, il presidente Vladimir Putin ha ricordato il contributo alla guerra dei popoli dell’ex Unione Sovietica, con circa 27 milioni dimorti. Ha detto che non si deve permettere che si ripetano guerre, che siano fredde o calde. Ha ringraziato gli alleati di 60 anni fa e sottolineato l’importanza della riconciliazione, citando le buone relazioni di oggi tra Russia e Germania.

Alla parata hanno partecipato oltre 2 mila veterani del conflitto. Circa 700di loro sono sfilati su 130 camion ricostruiti secondo i modelli dell’epoca. Intere unità militari indossavano le divise e portavano le armi originali di 60 anni fa.Oltre 7 mila soldati hanno preso parte all’evento, che ha richiesto un’organizzazione lunga due anni.Dopo la parata, durata un’ora e 10 minuti, i capi di stato e di governo hanno reso omaggio alla tomba del milite ignoto e poi si sono recati al Cremlino per il ricevimento ufficiale.

La festa del giorno della vittoria ha riacceso polemiche tra Russia e Paesi dell’est europeo che hanno fatto parte del blocco sovietico. I presidenti di Lituania, Estonia e Georgia non hanno partecipato alle cerimonie di Mosca per rimarcare il fatto che per loro la fine della guerra segnò il passaggio dall’oppressione del nazismo a quella del comunismo.