ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush: "Uniti per difendere e portare la pace nel mondo""

Lettura in corso:

Bush: "Uniti per difendere e portare la pace nel mondo""

Dimensioni di testo Aa Aa

Sessant’anni dopo la vittoria sul nazifascismo, americani e europei ancora uniti per difendere e portare la libertà dove è negata. Così il presidente Bush, in Olanda oggi in occasione delle commemorazioni per la fine della seconda guerra mondiale.

Nel cimitero di guerra di Margraten, a qualche chilometro da Maastricht, Bush insieme alla regina Beatrice e al premier Balkenende ha partecipato alla cerimonia per i caduti nel conflitto. Migliaia le persone, tra cui ex combattenti americani, giunte per l’occasione.Rievocando la storia di sessant’anni fa, il premier Balkenede ha ricordato che l’Unione europea ha una nuova frontiera da superare, la ratificazione della Costituzione dell’Unione. “Noi siamo strenui sostenitori del trattato comunitario, di un’Europa che è frutto anche dell’esperienza dolorosa di 60 anni fa”. Sulla riappacificazione europea è tornato anche il presidetne americano che ha ricordato di portare degnamente l’eredità ricevuta da chi ha riappacificato l’Europa.“Siamo qui per commemorare una grande vittoria – ha dichiarato – per rendere omaggio a una generazione che si sacrificò per noi perché potessimo crescere liberi”. Tra storia e prospettive per un futuro di pace, il presidente Bush è giunto venerdì sera in Lettonia, per il terzo viaggio nel Vecchio continente, dopo la tappa in Olanda, sarà a Mosca per le cerimonie di domani. La missione europea terminerà martedì con lo scalo in Georgia.