ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olanda: un tram per la costituzione!

Lettura in corso:

Olanda: un tram per la costituzione!

Dimensioni di testo Aa Aa

Per convincere gli olandesi, il ministro degli affari europei dei Paesi Bassi ha preso persino il tram. Ad un mese dal referendum, il no è in testa. Il 40% degli elettori dichiara di voler votare contro la costituzione europea, mentre il 38% vuole votare sí. Secondo Atzo Nicolai, gli olandesi non devono temere di perdere la loro tradizionale politica liberale: “Questa è una delle principali domande – spiega il ministro degli affari europei Nicolai- la nostra identità e le questioni specifiche legate alla nostra identità, le droghe leggere, l’eutanasia, l’aborto. Lo dico a tutti: non vi preoccupate, questa contituzione definisce chiaramente che si tratta di questioni di competenza nazionale”.

Argomenti che non convincono chi come Willem Bof, fa campagna contro la magna carta europea. “Non è una costituzione democratica. In questo trattato si individuano tutta una serie di orientamenti politici, economici e militari che non dovrebbero appartenere ad una costituzione” I Paesi Bassi voteranno il primo giugno, tre giorni dopo lo scrutinio in Francia. Il referendum si svolgerà indipendentemente dal risultato francese. L’esito di questi scrutini in due dei sei paesi fondatori, potrebbe avere un’influenza decisiva per la ratifica della costituzione europea negli altri stati.