ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gran Bretagna: a 3 giorni dalle politiche, i laburisti in netto vantaggio

Lettura in corso:

Gran Bretagna: a 3 giorni dalle politiche, i laburisti in netto vantaggio

Dimensioni di testo Aa Aa

A tre giorni dalle legislative in Gran Bretagna, il tormentone Iraq non abbandona la campagna elettorale. L’ultima rivelazione del Sunday Times accusa Tony Blair che la guerra a Saddam Hussein era stata pianificata già nel luglio del 2002.

Il premier non smentendo che il suo governo discusse l’ipotesi di fermare Saddam Hussein, in effetti nell’estate di tre anni fa, è passato al contrattacco stigmatizzando una campagna elettorale, quella dei conservatori, di basso profilo e accusandoli di tornare sull’Iraq, perché sul futuro della Gran Bretagna, su economia, sistema scolastisco e sanitario non hanno niente da dire. Le rivelazioni del Sunday Times sulla pianificazione del conflitto iracheno, prima ancora di un pronunciamento del Consiglio di sicurezza dell’Onu, hanno alimentato la dialettica elettorale del leader conservatore Michael Howard che ha dichiarato: “Credo in un governo che dice la verità, che dice quel che fa e mantiene le promesse. È quello che farò e comincio dicendo agli elettori cosa farò nei primi mesi di governo” Gli ultimi sondaggi danno i laburisti in netto vantaggio sui tories. Il forte sospetto che Blair abbia mentito a più riprese sul conflitto iracheno potrebbe però intaccare il margine di vittoria e consegnare a Tony Blair una maggioranza parlamentare più fragile.