ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Celebrato in Vietnam il trentesimo anniversario della liberazione di Saigon

Lettura in corso:

Celebrato in Vietnam il trentesimo anniversario della liberazione di Saigon

Dimensioni di testo Aa Aa

Una celebrazione del passato con lo sguardo rivolto al futuro.È con questo spirito che a Ho-Chi-Min i vietnamiti hanno festeggiato il trentesimo anniversario della fine della guerra.Un evento che ha suscitato grandi emozioni in chi visse quei momenti, come questo veterano: “Partecipare alle celebrazioni per il trentennale della liberazione di Saigon mi emoziona molto. Durante la guerra non avremmo mai potuto concepire una cosa simile. Siamo molto emozionati e orgogliosi”. “Quel giorno – dice un’ex insegnante – qualcuno gridò ‘la città è stata liberata’. Abbiamo interrotto tutto quel che stavamo facendo in quel momento e siamo corsi in strada. Volevamo vedere i volti dei soldati, volevamo toccarli”.Festeggiamenti, però, di tono diverso dagli anni precedenti, per non irritare l’antico nemico, oggi maggior partner commerciale, gli Stati Uniti.Una parata militare dove l’unico carro armato era finto, e poi un’atmosfera da Carnevale con carri, ragazzine in paillette, fuochi d’artificio e una torta gigante. Unico ospite straniero, Raul Castro, fratello di Fidel e numero due del regime cubano.Il premier Vo Van Kiet ha lanciato un appello, condiviso dai giovani che non hanno visto la guerra, a lasciare quest’episodio alla storia e cominciare a guardare avanti, al futuro di un paese che vanta oggi una crescita economica al 7 per cento.