ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: Eurotech, esercitazione per il pronto intervento europeo


Redazione di Bruxelles

Francia: Eurotech, esercitazione per il pronto intervento europeo

Un treno che trasportava materiali tossici si è scontrato con un treno passeggeri, e sono intervenuti i soccorsi da quattro paesi: varie centinaia di persone tra volontari, pompieri, membri delle forze dell’ordine, specialisti, per evacuare i feriti, identificare le vittime, delimitare la zona contaminata e proteggere le popolazioni limitrofe.

È una simulazione, un’esercitazione che si tiene a Port Les Valence, nel dipartimento francese della Drôme, a sud di Lione. Si chiama Euratech, e vi prendono parte, oltre alla Francia, anche Italia, Germania, Belgio e Repubblica ceca. Il commissario europeo alla giustizia e agli interni, Franco Frattini, dice che l’Europa ha bisogno di risposte rapide per rinforzare il principio di solidarietà: “gli sforzi dei singoli stati membri non sempre sono sufficienti – aggiunge – e questa esercitazione dimostra che accanto al livello nazionale ci vuole un intervento europeo, che può fare la differenza, e può dimostrare che questo principio di solidarietà funziona molto bene”. Lo scopo dell’esercitazione, battezzata Euratech, è di testare il meccanismo comunitario di protezione civile. Partendo da un paese vittima di un grave incidente, se ne testano le catene organizzative e di comando. Poi il paese chiama in causa il meccanismo europeo di protezione civile attraverso il centro di Bruxelles, che chiede ai singoli paesi l’aiuto necessario.
Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles

UE: Bruxelles prossima a decisioni per il tessile