ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

UE: dibattito tra Stati per il denaro di Philip Morris

Lettura in corso:

UE: dibattito tra Stati per il denaro di Philip Morris

Dimensioni di testo Aa Aa

Come distribuire il denaro che Philip Morris ha accettato di pagare? I ministri economici della zona Euro si riuniscono con il commissario europeo Siim Kallas per trovare un accordo sulla ripartizione dell’indennizzo da un miliardo di euro. Il numero uno mondiale della sigaretta aveva accettato di pagare, in cambio di una rinuncia alle cause intentate dalla Commissione Europea, appoggiata da dieci stati tra cui l’Italia, principale paese di transito delle sigarette di contrabbando. Philip Morris, insieme a Japan Tobasso e JP Morgan, era stata accusata di aver direttamente favorito il contrabbando, per risparmiare su tasse ed accise: il tribunale americano si era dichiarato incompetente, ma gli europei erano tornati all’attacco denunciando Jp Morris per riciclaggio di denaro sporco – e la Commissione non escludeva una successiva denuncia anche per Philip Morris, che ha tagliato corto negoziando il mega-risarcimento e promettendo maggiori controlli sui propri distributori -. Il miliardo deve essere pagato entro dodici anni, ma la metà entro i primi tre: una parte va al budget comunitario, per il resto si discute.