ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Un potente terremoto colpisce il sud-est asiatico ma non provoca uno tsunami

Lettura in corso:

Un potente terremoto colpisce il sud-est asiatico ma non provoca uno tsunami

Dimensioni di testo Aa Aa

La terra è tornata a tremare nel sud-est asiatico tre mesi dopo l’immane catastrofe provocata dallo tsunami. Un sisma di magnitudo 8,7 gradi sulla scala Richter si è prodotto ieri sera con epicentro al largo delle coste di Sumatra.

Il panico si è subito diffuso tra le popolazioni ancora sotto shock per quanto avvenuto lo scorso 26 dicembre. Ma questa volta non c‘è stata nessuna onda anomala. Morte e distruzione sono arrivate solo dal movimento della terra nei pressi dell’epicentro. Sull’isola di Nias, la più colpita dal terremoto, sarebbero morte più di mille persone e il capoluogo sarebbe distrutto o danneggiato per i tre quarti. Subito dopo la scossa, durata tre minuti, è scattata l’allerta e i residenti nelle aree costiere, d’Indonesia, Sri Lanka, Thailandia, India e Malaysia sono stati invitati a spostarsi in altura. Dopo qualche ora però l’allarme tsunami per questi Paesi è rientrato.