ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il terremoto passato inosservato in diverse zone della Thailandia

Lettura in corso:

Il terremoto passato inosservato in diverse zone della Thailandia

Dimensioni di testo Aa Aa

In Thailandia non solo l’allarme è velocemente rientrato ma in alcuni punti il pericolo non è stato neppure avvertito. Nella zona di Phuket, dove il 26 dicembre scorso si è verificato il maggior numero di vittime straniere, il sisma è passato praticamente inosservato. Ciò nonostante l’isola si trovi a non molta distanza dal’epicentro.

Meta privilegiata dagli occidentali, nella località thailandese si erano recati per le vacanze pasquali un migliaio di italiani, la maggior parte però già rientrati. “Non abbiamo sentito nulla, i miei genitori hanno chiamato verso le due del mattino raccontandoci quello che avevano visto in tv. Così anche noi abbiamo l’abbiamo accesa, abbiamo guardato fuori… C‘è stato un po’ di nervosismo ma allo stesso tempo non troppo perché eravamo abbastanza in alto”, racconta una turista britannica. Qualcuno non ha avuto una chiara percezione: “Non è stato così grave”, dice uno svizzero.

Nell’isola si lavora ancora per cancellare i segni dello tsunami di Santo Stefano. L’evacuazione precauzionale di ieri, per chi l’ha vissuta, stamani era solo un ricordo. I turisti lentamente tornano a casa, ma all’aeroporto non si registrano fughe di massa.