ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gli omosessuali dicono "si'" alla Costituzione Ue. Rispettati i loro diritti

Lettura in corso:

Gli omosessuali dicono "si'" alla Costituzione Ue. Rispettati i loro diritti

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli omosessuali dicono si’ alla Costituzione europea. Il diritto a non essere discriminati – rivendicato costantemente dal mondo gay – è infatti uno dei capisaldi del nuovo testo della Magna Carta dell’Unione.Secondo un sondaggio diffuso dall’ILGA, l’associazione internazionale di gay e lesbiche che conta oltre 400 organizzazioni diffuse in circa 90 paesi del mondo, il Trattato siglato lo scorso ottobre a Roma conterebbe con l’appoggio di omosessuali, ma anche di bisessuali e transessuali.Tra le ragioni decisive del sostegno vi sarebbe l’adozione da parte dell’Unione europea della Carta dei diritti fondamentali che ribadisce il divieto a ogni tipo di discriminazione legata ad esempio al sesso, alla razza o agli orientamenti sessuali. L’associazione, che a suo tempo si è battuta per far dimettere Rocco Buttiglione dall’incarico di commissario europeo a seguito delle sue dichiarazioni omofobe, fa sapere di apprezzare la possibilità – sancita dalla costituzione – di promulgare una legge europea che combatta ogni forma di discriminazione. Naturalmente, l’Ilga riconosce le difficoltà oggettive a trasformare i diritti del mondo gay in leggi, dal momento che è necessario ottenere l’unanimità degli Stati membri.