ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice europeo, approvata la revisione della direttiva Bolkestein

Lettura in corso:

Vertice europeo, approvata la revisione della direttiva Bolkestein

Dimensioni di testo Aa Aa

Grande unità d’intenti dopo la prima giornata del vertice europeo. I capi di Stato e di governo dei 25 hanno raggiunto due importanti risultati. Uno atteso: l’approvazione della proposta di riforma del patto di stabilità. E un altro maturato nelle ultime ore: la revisione della direttiva Bolkestein.

Questa direttiva che mira a liberalizzare il mercato dei servizi nello spazio europeo era stata criticata da diversi Paesi, Francia in testa.“La strategia di Lisbona parla di crescita, di lavoro e di competitività – ha detto il premier lussemburghese Jean Claude Junker, presidente di turno dell’Unione -. Questo implica l’apertura del mercato dei servizi. La redazione attuale del progetto di direttiva dovrà essere modificata per tenere conto delle preoccupazioni, serie e spesso nobili, che sono state espresse”. La direttiva Bolkestein, che prende il nome dall’ex commissario europeo al mercato interno Frits Bolkestein, prevedeva che un fornitore di servizi che opera in diversi paesi dell’Unione avrebbe potuto adottare dappertutto la legislazione sociale del Paese di origine. Questo principio ha creato allarme in paesi come Francia, Germania, Belgio Svezia e Danimarca, che hanno denunciato un livellamento sociale verso il basso. In Francia in particolare si pensa che questa direttiva abbia fatto crescere nei sondaggi la percentuale di no al referendum sulla costituzione europea.