ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La controversa direttiva Bolkestein sarà riformata. I capi di stato e di governo europei cedono alle pressioni dell'opinione pubblica

Lettura in corso:

La controversa direttiva Bolkestein sarà riformata. I capi di stato e di governo europei cedono alle pressioni dell'opinione pubblica

Dimensioni di testo Aa Aa

Si è chiuso a tempo di record il vertice europeo, iniziato ieri sera a Bruxelles. I capi di stato e di governo hanno trovato un accordo sulla riforma della strategia di Lisbona, ci saranno piani a livello nazionale ed europeo per ridare slancio a crescita e occupazione. Per quanto riguarda la controversa direttiva Bolkestein, i leader europei hanno accettato di modificare il testo, senza tuttavia perdere di vista l’obiettivo.

“Abbiamo deciso che ci sarà l’apertura del mercato dei servizi e l’apertura alla concorrenza si farà ma senza il dumping sociale- ha dichiarato il premier lussemburghese Jean Claude Junker. Le preoccupazioni espresse in Francia sono condivise dalla Svezia, dalla Germania, dal Lussemburgo e dal Belgio per citarne alcuni. Pensare che il consiglio europeo abbia deciso di apportare delle modifiche sostanziali alla direttiva, a causa del prossimo referendum in Francia, non è corretto.”

Le polemiche sulla direttiva Bolkestein, accusata di minacciare il modello sociale europeo hanno alimentato il no alla costituzione europea in Francia. Un’inquietudine che ha pesato sul vertice di Bruxelles. Oltre ai temi economici, i venticinque hanno deciso di inviare una commissione di monitoraggio in Croazia per valutare quanto Zagabria stia collaborando con la giustizia internazionale nelle ricerche del criminale di guerra, Ante Gotovina. Non è stata annunciata nessuna nuova data per l’avvio dei negoziati per l’adesione della Croazia.