ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riforma del Patto di stabilità, trovata una prima intesa

Lettura in corso:

Riforma del Patto di stabilità, trovata una prima intesa

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri delle finanze dell’Eurogruppo hanno trovato una intesa su un punto chiave della riforma del patto di stabilità. Su proposta francese i 12 hanno deciso di computare nel calcolo del rapporto deficit/pil anche i costi derivanti dalla unificazione delle due Germanie.I 12 dovranno stabilire che atteggiamento tenere nei confronti dei paesi che superano il 3 per cento nel rapporto deficit/pil. L’intesa era apparsa difficile per le divergenze tra favorevoli a un ammorbidimento della procedura per deficit eccessivo (Germania, Francia, Italia) e contrari (Austria e Olanda).Il progetto presentato dalla presidenza lussemburghese all’inizio della rinione dell’Eurogruppo prevedeva di prolungare a 4 anni il periodo accordato a un Paese per correggere l’eccesso di deficit. La filosofia della riforma è di adottare rigore nei periodi economici favorevoli e più flessibilità nei tempi di vacche magre. Nell’immediato, sarebbe la Germania a beneficiare di un ammorbidimento delle procedure.