ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olanda, via al processo per complicità nel genocidio dei curdi iracheni

Lettura in corso:

Olanda, via al processo per complicità nel genocidio dei curdi iracheni

Dimensioni di testo Aa Aa

Per la prima volta, un Tribunale olandese tratta un caso di genocidio. E’ iniziato oggi a Rotterdam il processo contro Frans van Anraat, 62 anni, ex informatore dei servizi segreti olandesi, ritenuto un fornitore di ingredienti per armi chimiche all’Iraq di Saddam Hussein. L’accusa è di complicità in genocidio. I fatti risalgono alla seconda metà degli anni Ottanta. Col gas mostarda prodotto grazie alla sostanza-base fornita a tonnellate dall’imputato (che l’aveva acquistata negli Stati Uniti e in Giappone), Baghdad avrebbe compiuto la strage di curdi nella città di Halabja nel 1998. Strage che Saddam attribuisce agli iraniani, in quel momento in guerra con l’Irak, ma che la comunità internazionale assegna invece alla piena responsabilità del dittatore destituito 2 anni fa.Un memoriale è stato recentemente inaugurato per ricordare il sacrificio di 5 mila cittadini kurdi iracheni.